Laboratorio

Il nuovo metodo per sperimentare la filosofia!

La modalità di apprendimento umano si basa sull’insieme di teoria più la pratica.

 

 

 

 

 

 

 

 

La somma matematica viene spiegata in modo astratto,
poi in modo concreto: 2 mele + 3 mele = 5 mele

Viene data la definizione di triangolo rettangolo,
a cui seguono esemi pratici fatti con righello e matita per imparare a disegnare e riconoscere un triangolo rettangolo.

La filosofia viene invece attualmente spiegata in modo astratto,
le idee filosofiche vengono quindi comprese solo a livello astratto, mentale.

Play Panta Rei è un metodo di insegnamento che associa ad una idea filosofica astratta un esempio pratico, concreto, tangibile, l’esempio è un videogioco.


Come funziona?

Guarda alcuni videogiochi:

So di non sapere (clicca qui per visualizzare il gioco filosofico)

Il mezzo è il messaggio (clicca qui per visualizzare il gioco filosofico)


Cosa dicono le persone che hanno giocato al gioco?

Alcune recensioni scritte dai giocatori:

 

Come si può usare in classe?

 

 

 

 

 

L’obiettivo del progetto è stimolare una interpretazione autonoma delle idee filosofiche attraverso la visualizzazione di esempi pratici.

Dopo la spiegazione dell’idea si proietta il video del videogioco (serve solamente un proiettore), si spiega il senso del videogioco, poi:

  • si lascia un attimo di tempo agli studenti per pensare
  • si chiede agli studenti se la trasformazione dell’idea da astratta a videogioco è stata fatta correttamente. Domanda importante che porta a ragionare sulla trasformazione da pensiero astratto a pensiero concreto. Questo è un punto fondamentale.
  • si prende una idea filosofica nuova (oppure una già conosciuta dagli studenti) e si domanda come si potrebbe trasformare in un videogioco.

Gli studenti hanno una reale comprensione delle idee filosofiche perché hanno effettuato il passaggio tra idea astratta ad esempio pratico.


Quante idee filosofiche sono ora presenti?

20 idee filosofiche!

So di non sapere, Socrate (2 videogame)
La vertigine della libertà, Kierkegaard
Il mito della caverna, Platone (2 videogame)
Il sistema della moda, Barthes
Dadaismo
Razionalismo critico, Popper
La durata, Bergson
Infinito
Conosci te stesso
Sospensione del giudizio, Pirrone
Intuitivismo, Bergson
Divertissement, Pascal
Illuminismo
La stanza cinese, Searle
Panopticon, Bentham (2 videogame)
Surrealismo
Il mezzo è il messaggio, McLuhan
Principio di indeterminazione, Heisenberg
Le tre leggi della robotica, Asimov
Panta Rei, Eraclito

 

Riconoscimenti:

Questo progetto è stato presentato in molti eventi tra cui:

  • 24 marzo 2012 Play festival. Modena Fiere
  • 27 maggio 2011 Cineteca di Bologna. All’interno del panel “Filosofia nel gioco”, organizzato dal Prof Patrick Coppock
  • 4 ottobre 2011, Centro culturale Candiani, Venezia

E’ stato recensito su molti giornali cartacei ed online, tra cui il Corriere della Sera:

“Il gioco della filosofia [..] che permette di immagazzinare concetti filosofici spiegati tramite un videogioco”
– Corriere della sera, Lombardia

“Play Panta Rei, una raccolta di idee filosofiche con esempi da giocare”
– Melamorsicata.it

“Attraverso vari mini-giochi, semplici e al tempo stesso accattivanti, potremo imparare alcune tra le più originali ed importanti idee filosofiche esistenti.”
– iSpazio

“PlayPantaRei è una interessantissima applicazione per iPhone”
– Macity.

“Play Panta Rei come strumento d’insegnamento va straordinariamente a segno”
– Babel Magazine

 

Contatti

luke@lucadangelo.com


Parse error: syntax error, unexpected end of file in /home/lucadan/public_html/playpantarei.com/wp-content/themes/BlueBubble/footer.php on line 15